INTERFERENTIA SRL – CODICE ETICO (PRIVACY POLICIES)
Premessa
I nostri valori
Principi etici
Obblighi degli operatori
Rapporti con i terzi
Rapporti con i clienti
Rapporti con i fornitori
Rapporti con la Pubblica Amministrazione
Violazione e conseguenze sanzionatorie
Comunicazione e diffusione del Codice Etico di comportamento

Premessa
INTERFERENTIA SRL nasce da esperienze pregresse manageriali ed operative maturate nel corso degli anni in vari ruoli ed ambiti di realtà private ed industriali multinazionali e in PMI che ci hanno permesso di acquisire esperienza come Professionisti, Progettisti, Consulenti, Partner, Manager ed Executive.

Si pone come riferimento per tutte quelle piccole e medie imprese (PMI) ma anche per aziende di maggiori dimensioni, che necessitino di un operatore indipendente e “trust” col quale confrontarsi per realizzare progetti di business, innovativi ed industriali che siano idonei al contesto e migliorino l’efficienza dell’impresa con una concreta e reale ottimizzazione dei costi.

Assiste i propri Clienti grazie alla propria storia di “ethical partner”, con competenze acquisite negli anni, con innovazione nelle soluzioni identificate e con la passione nel perseguire un successo per il Cliente.
INTERFERENTIA SRL é oggi una realtà in grado di coprire l’intera catena del valore di una PMI.

Offre consulenza, progettazione e soluzioni innovative per effettuare Auditing, Compliance, Project Financing, Risk Governance, Brand Reputation, Data & Site Protection, Big Data, CyberSecurity, Energy Management. Opera a livello nazionale, dalle proprie sedi di Roma, Milano, Torino, Cagliari e all’estero grazie anche alle sedi degli IAP “Interferentia Associate Partners“.
INTERFERENTIA SRL ritiene di avere un’immagine pubblica di ottima reputazione, che è opportuno salvaguardare e promuovere anche mediante l’adozione del presente Codice Etico di comportamento, che si colloca con le norme etiche e di condotta aziendale adottate.

Il Codice Etico è uno degli strumenti adottati in via autonoma e su basi volontarie per esprimere ed applicare la responsabilità sociale nella Impresa; aiuta nell’attuazione delle buone pratiche di comportamento e consente a chi lavora all’interno di un’azienda o per essa di avere un punto di riferimento, una guida nel perseguire le finalità di integrità e correttezza condivise dalla morale comune.

Tale strumento, infatti, individua in maniera chiara, inequivocabile e comprensibile i Principi Etici a cui devono uniformarsi tutti coloro ai quali il Codice Etico è destinato, in relazione alle rispettive competenze ed in relazione alla posizione ricoperta all’interno dell’Organizzazione aziendale.

Il presente Codice di Comportamento (o Codice Etico) contiene i principi fondamentali e le linee guida comportamentali, espressione della politica societaria, ai quali deve ispirarsi la condotta degli amministratori, dei sindaci, dei dirigenti e di ogni dipendente, collaboratore, funzionario o fornitore (Soggetti Aziendali) della Società.

Le regole nel presente documento hanno come presupposto fondamentale il rispetto di ogni norma di legge e l’adozione di una condotta eticamente corretta ed equa da parte di tutti i Soggetti Aziendali e di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano per la Società, anche solo occasionalmente, in considerazione dei contenuti del D. Lgs. n 231/2001

Il presente Codice Etico si propone come un modello di riferimento per tutti coloro che operano in INTERFERENTIA srl, adeguando i propri comportamenti ai principi di lealtà e onestà condivisi sin dalla nascita della nostra Società, e a cui devono conformarsi anche tutte le altre realtà che operano in cooperazione


I nostri valori
I valori di un’Azienda rappresentano la sua promessa al mercato, ai dipendenti, alla comunità e quanti operano con essa. Essi si esprimono nei principi etici, nelle modalità di funzionamento, nello stile di comunicazione, nei comportamenti dei manager e dei collaboratori.

I valori di INTERFERENTIA srl rispetta e si attiene a tutte le leggi e regole applicabili alla propria attività. Tutela e promuove il valore supremo della persona umana che non deve essere discriminata in base all’età, sesso, orientamento sessuale, razza, lingua, nazionalità, opinioni politiche e sindacali, credenze religiose. Né tollera alcuna forma di molestia e/o di offesa personale o sessuale o discriminazione per motivi di religione o razziale.

Le risorse umane rappresentano per INTERFERENTIA srl un valore indispensabile e prezioso per la sua stessa esistenza e sviluppo futuro.

Lo stile di comportamento dell’Azienda nei confronti della Clientela è improntato alla disponibilità, al rispetto e alla cortesia, nell’ottica di un rapporto collaborativo e di elevata professionalità.

L’Azienda si impegna a fornire prodotti e servizi che soddisfino le ragionevoli aspettative del Cliente ed a garantire adeguati standard di qualità dei servizi/prodotti offerti sulla base di livelli predefiniti.

Al fine di valorizzare le capacità e le competenze dei propri dipendenti, INTERFERENTIA srl adotta criteri di merito e garantisce a tutti pari opportunità.


Principi etici
INTERFERENTIA srl garantisce l’integrità fisica e morale dei suoi dipendenti e collaboratori, condizioni di lavoro rispettose della dignità individuale ed ambienti di lavoro sicuri e salubri.

Impedisce in qualsiasi modo richieste o minacce volte ad indurre le persone ad agire contro la legge e il Codice Etico, o ad adottare comportamenti lesivi delle convinzioni e preferenze morali e personali di ciascuno.

INTERFERENTIA srl favorisce la diffusione di una cultura della sicurezza e della consapevolezza dei rischi, promuovendo comportamenti responsabili da parte di tutti. In quest’ottica, ogni dipendente e collaboratore è chiamato a contribuire personalmente al mantenimento della qualità dell’ambiente di lavoro.
INTERFERENTIA srl si impegna inoltre a :
 garantire, per l’integrità fisica e morale dei suoi dipendenti e collaboratori, condizioni di lavoro rispettose, e porre in essere attività sicure al fine di proteggere la salute dei propri dipendenti e della comunità che circonda le sue sedi, uniformando le proprie strategie operative al rispetto della politica aziendale in materia di sicurezza, salute e ambiente;
 monitorare e riesaminare periodicamente le prestazioni e l’efficienza dei propri sistemi, per raggiungere gli obiettivi prefissati in materia di sicurezza, salute e ambiente.
 fare in modo che l’autorità sia esercitata con equità e correttezza, evitandone ogni abuso. In particolare, l’autorità non dovrà mai trasformarsi in esercizio del potere lesivo della dignità ed autonomia dei dipendenti e collaboratori in senso lato. Le scelte di organizzazione del lavoro dovranno salvaguardare il valore dei dipendenti e dei collaboratori.
L’ambiente è un bene primario che la Società si impegna a salvaguardare; a tal fine programma le proprie attività ricercando un equilibrio tra iniziative economiche e imprescindibili esigenze ambientali, in considerazione dei diritti delle generazioni future.
La Società si impegna a migliorare l’impatto ambientale delle proprie attività nel rispetto della normativa vigente.


Obblighi degli operatori
Gli Amministratori, i soci, i dipendenti ed i collaboratori di INTERFERENTIA srl, definiti qui come persona appartenente alla Azienda, svolgono le funzioni di loro competenza secondo i principi di onestà, correttezza, impegno e rigore professionale, nonché operano nello svolgimento delle attività loro rimesse, in conformità alle disposizioni legislative vigenti.
1. Ciascun appartenente all’Azienda, nello svolgimento delle proprie mansioni, deve rispettare i principi di correttezza, buona fede, trasparenza, fedeltà e lealtà, nei confronti sia dei colleghi, sia di terzi con cui viene in rapporto. Deve osservare diligentemente le disposizioni del Codice Etico, astenendosi da ogni comportamento ad esse contrario;
2. Nessun appartenente all’Azienda, deve offrire denaro, beni, servizi o benefici di qualsiasi genere, né in nome o per conto della Società, né a titolo personale, a dipendenti di persone, società o enti, né a persone da questi ultimi utilizzate, allo scopo di indurre, remunerare, impedire o comunque influenzare qualsiasi atto o fatto nell’interesse della Società.
3. Nessun appartenente all’Azienda, può sollecitare o accettare denaro, beni, servizi o benefici di qualsiasi genere da fornitori o clienti, in connessione con la sua mansione, con la sua persona o comunque con l’attività della Società.
4. Quanto sopra stabilito ai punti 2. e 3. vale nei rapporti con persone, società o enti tanto privati quanto pubblici, sia in Italia sia all’estero.
5. Nessun appartenente all’Azienda è autorizzato a erogare per conto della Società, alcun finanziamento o contributo a partiti, organizzazioni o candidati politici.
6. In esecuzione dei doveri di fedeltà e lealtà sopra enunciati, ciascun appartenente all’Azienda deve astenersi dallo svolgere qualsiasi attività o dal perseguire comunque interessi in conflitto con quelli della Società.
7. Ciascun appartenente all’Azienda deve astenersi dal divulgare o utilizzare a profitto proprio o di terzi, qualsiasi notizia o informazione riservata attinente le attività aziendali; ciò in particolare a fronte del fatto che la riservatezza è considerata un fondamentale asset aziendale nei confronti dei clienti.
8. Ciascun appartenente all’Azienda che riceva richieste oppure venga a conoscenza di fatti contrari ai divieti dei punti 2., 3., 6. e 7 , deve immediatamente informare il vertice operativo della società in cui esercita la propria attività o l’Organismo di Vigilanza ed offrire la massima collaborazione nell’accertamento delle possibili e/o presunte violazioni del presente Codice Etico;
9. Ogni azione, operazione, negoziazione e, più in generale, qualsiasi attività posta in essere dai dipendenti di INTERFERENTIA srl, deve uniformarsi alle regole di correttezza gestionale, trasparenza, completezza e veridicità delle informazioni, nonché alle procedure aziendali.
10. Nello svolgimento dell’attività gli Esponenti Aziendali devono evitare qualsiasi situazione di conflitto di interesse ossia qualsiasi attività in cui si persegua un interesse diverso da quello dell’impresa o attraverso la quale l’appartenente all’Azienda si avvantaggi personalmente, per suo conto o per conto di terzi, di opportunità d’affari dell’impresa. Ciascun appartenente all’Azienda che ritenga di trovarsi in una situazione di conflitto tra il proprio interesse personale, per suo conto o per conto di terzi, e gli interessi della Società, deve darne comunicazione immediata secondo l’opportunità, al vertice operativo della società in cui esercita la propria attività o all’Organismo di Vigilanza, restando valide le norme specifiche previste dal Codice Civile.
11. Gli Esponenti Aziendali e le altre persone o entità con possibilità oggettiva di influenzare le scelte aziendali, devono evitare assolutamente di utilizzare, anche solo implicitamente, la propria posizione per influenzare decisioni a proprio favore o a favore di parenti, amici e conoscenti per fini prettamente personali di qualunque natura essi siano.
12. In ogni ambito di INTERFERENTIA srl è tassativamente vietata qualsiasi condotta illegale o qualsivoglia forma di abuso, minaccia o aggressione a persone o beni aziendali.
Il personale è tenuto a riferire in merito a comportamenti di tale natura e, comunque, ad ogni presunta violazione di norme, direttive o procedure, al proprio responsabile il quale riferirà, con le opportune garanzie di riservatezza, alla funzione Risorse Umane, che, effettuate le necessarie verifiche e valutazioni, svolgerà una funzione consultiva nei confronti del Consiglio di Amministrazione, fornendo un parere sui provvedimenti da adottare.
13. L’Azienda ha adottato un sistema di certificazione di Qualita’ e di sicurezza ispirati alle norme ISO (9002 e 27001) con lo scopo di incrementare la propria efficienza e qualità lavorativa. Tutti i collaboratori sono tenuti a seguire tali criteri normativi, contribuendo (laddove possibile ed in base alla propria esperienza) ad integrare e migliorarne i processi interni aziendali.
14. Per tutto quello non espressamente previsto negli articoli precedenti, si rimanda alla norma di legge applicabile.
Anche ai collaboratori “esterni” di INTERFERENTIA srl (tra cui, a mero titolo di esempio, consulenti, agenti, rappresentanti, intermediari, etc.)afferenti alla IAP (interferentia Associate PArtners) e a chiunque intrattenga con INTERFERENTIA srl rapporti di affari, è richiesto di attenersi ai principi contenuti nel Codice Etico.

INTERFERENTIA SRL si impegna a curare, anche attraverso esposizione accessibile a tutti mediante pubblicazione sul sito internet www.interferentia.eu , la massima diffusione del Codice Etico ed a prevedere eventuali sanzioni proporzionate alle violazioni che dovessero verificarsi, e in ogni caso conformi alle vigenti disposizioni in materia di regolamentazione dei rapporti di lavoro


Rapporti con i terzi
INTERFERENTIA srl è particolarmente attenta a sviluppare un rapporto di fiducia con tutti i suoi possibili interlocutori, ovverosia individui, gruppi o istituzioni il cui apporto è necessario per perseguire la propria missione aziendale, nonché con i collaboratori, i clienti, i fornitori, i partner in affari, le Istituzioni Pubbliche, il mercato, le organizzazioni politiche, sindacali e sociali, i cui interessi possono essere, direttamente o indirettamente, influenzati dalle attività delle Società.

Nello svolgimento delle proprie attività, INTERFERENTIA srl si uniforma ai principi di lealtà e correttezza, richiedendo a tutti coloro che operano per suo conto comportamenti onesti, trasparenti e conformi alle leggi in ogni rapporto che essi intrattengano, non tollerando condotte corruttive e/o collusive, né favoritismi non dovuti.

INTERFERENTIA srl nella consapevolezza della rilevanza dei servizi resi, assicura la trasparenza della propria azione e dei propri comportamenti.

E’ fatto divieto ai dipendenti e collaboratori di dare/offrire e/o accettare/ricevere omaggi, benefici e/o qualsiasi altra utilità, personale e non, nell’ambito delle attività svolte per la Società, tali da ingenerare anche solo il sospetto di aver agito nell’interesse e per conto delle Società, fatta eccezione per gli omaggi di modico valore riconducibili alle normali relazioni di cortesia o pratiche commerciali.


Rapporti con i clienti
In linea con i valori fondamentali di cui è portatrice e consapevole del fatto che ciascun cliente ha esigenze ed aspettative diverse e che ciascuno rappresenta, comunque, una opportunità di crescita, INTERFERENTIA srl impronta i rapporti con tutti i clienti, siano essi privati o pubblici, ai principi di integrità, onestà, correttezza, rispetto e fiducia reciproca, oltre che professionalità, indipendenza ed equità.
Le relazioni con le Pubbliche Amministrazioni, gli Enti pubblici, anche economici, Enti o Società pubbliche di carattere locale, nazionale o internazionale (di seguito denominati la Pubblica Amministrazione), devono improntarsi al più rigoroso rispetto delle disposizioni legislative vigenti, nonché uniformarsi ai principi di onestà, correttezza e trasparenza e al rispetto delle procedure interne esistenti.

La Società dispone, inoltre, che il personale responsabile della negoziazione e della gestione dei rapporti contrattuali con la Pubblica Amministrazione accerti la veridicità e correttezza delle dichiarazioni alla stessa rese, con particolare riferimento alle informazioni relative al possesso di requisiti, ovvero a costi e dati finanziari.


Rapporti con i fornitori
Analogamente, INTERFERENTIA srl gestisce i rapporti con i fornitori con lealtà, correttezza, professionalità, incoraggiando collaborazioni continuative e rapporti di fiducia solidi e duraturi.
La selezione dei fornitori e la determinazione delle condizioni d’acquisto di beni e servizi avvengono sulla base di valutazioni obiettive e imparziali, fondate sulla qualità, sul prezzo e sulle garanzie fornite.
L’Azienda si impegna per rispetto del presente Codice Etico ad escludere quei fornitori che utilizzino nei loro processi produttivi personale minorile o non rispettino i basilari principi di rispetto per l’ambiente e per il personale umano.
La Società, nei rapporti con i propri fornitori, osserva i seguenti principi:
 l’acquisto è rimesso ad un ufficio dedicato;
 la Società non pratica né approva alcuna forma di reciprocità con i fornitori: i beni/servizi che INTERFERENTIA srl ricerca, vengono prescelti ed acquistati esclusivamente sulla base del loro valore in termini di prezzo e qualità;
 qualsiasi trattativa con un fornitore, attuale o potenziale, deve riguardare esclusivamente i beni e i servizi oggetto di negoziazione con il fornitore;
 il personale preposto agli acquisti di beni e servizi, non deve subire alcuna forma di pressione, da parte dei fornitori, per la donazione di materiali, prodotti e/o somme di denaro in favore di associazioni di carità/solidarietà o simili.
L’assunzione di impegni e la gestione dei rapporti con i fornitori, attuali e potenziali, deve svolgersi nel rispetto delle direttive della Società in tema di conflitto di interessi e di gestione degli affari.


Rapporti con la Pubblica Amministrazione
Le relazioni con pubblici ufficiali incaricati di pubblico servizio e con soggetti pubblici e/o privati che erogano servizi pubblici, Comuni, Provincie, Regioni, (di seguito genericamente la Pubblica Amministrazione) e, in ogni caso qualsiasi rapporto di carattere pubblicistico, devono sempre ispirarsi alla più rigorosa osservanza delle disposizioni di legge applicabili, ai principi di trasparenza, onestà e correttezza, e non possono in alcun modo compromettere l’integrità e la reputazione di INTERFERENTIA srl

La gestione di rapporti con la Pubblica Amministrazione o di rapporti aventi comunque carattere pubblicistico, sono riservati esclusivamente alle funzioni aziendali a ciò preposte e autorizzate.
Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, le Società non devono influenzare impropriamente le decisioni delle Amministrazioni interessate, in particolare dei funzionari che trattano o decidono per conto delle stesse.
Nel corso di una trattativa o di un rapporto d’affari, anche commerciale, con la Pubblica Amministrazione, in Italia o in altri Paesi, INTERFERENTIA srl e tutti gli appartenenti all’azienda si impegnano ad astenersi da comportamenti contrari ai principi sopra enunciati, tra cui a titolo esemplificativo e non esaustivo:
 offrire o concedere opportunità di lavoro e/o vantaggi commerciali al personale della Pubblica Amministrazione, coinvolto nella trattativa o nel rapporto, o ai relativi familiari;
 offrire o ricevere omaggi o altre utilità, salvo non si tratti di atti di cortesia commerciale di modico valore;
 fornire informazioni non veritiere od omettere di comunicare fatti rilevanti, laddove richiesti dalla Pubblica Amministrazione.
Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, in Italia e all’estero, non è consentito ai rappresentanti e/o dipendenti della Società corrispondere, né offrire, direttamente o tramite terzi, somme di denaro o altre utilità di qualsiasi genere ed entità, siano essi pubblici ufficiali, rappresentanti di governo, pubblici dipendenti o privati, per compensarli o ripagarli di un atto del loro ufficio, né per conseguire o ritardare l’esecuzione di un atto contrario ai doveri del loro ufficio.


Violazione e conseguenze sanzionatorie
Tutti i dipendenti e collaboratori, nel caso in cui vengano a conoscenza di presunte violazioni del presente Codice Etico o di comportamenti non conformi alle regole di condotta adottate dalla Società, devono informarne senza indugio il referente aziendale e/o gli Organismi appositamente istituiti in base alla normativa vigente. Detti organi procederanno, infatti, alla verifica della fondatezza delle presunte violazioni, sentendo, se del caso, la persona che ha effettuato la segnalazione e/o il presunto autore.
Dovranno, inoltre, essere obbligatoriamente trasmesse le informazioni relative ad atti ufficiali conseguenti all’inosservanza delle norme del Decreto 231/2001 (es. provvedimenti da parte di organi della polizia giudiziaria, richieste di assistenza legale inoltrate dai dirigenti e/o dai dipendenti in caso di avvio di procedimento giudiziario, etc).
L’osservanza delle disposizioni del presente Codice Etico deve considerarsi parte essenziale delle obbligazioni contrattuali dei dipendenti ai sensi e per gli effetti dell’art. 2104 cod. civ. L’eventuale violazione delle disposizioni del Codice Etico potrà costituire inadempimento delle obbligazioni del rapporto di lavoro e/o illecito disciplinare, in conformità alle procedure previste dall’art. 7 dello Statuto dei Lavoratori e della contrattazione collettiva applicabile, con ogni conseguenza di legge, anche con riguardo alla conservazione del rapporto di lavoro, e potrà comportare il risarcimento dei danni dalla stessa derivanti.
Il rispetto dei principi del presente Codice Etico è parte delle obbligazioni contrattuali assunte dai collaboratori, dai consulenti e dagli altri soggetti in rapporti d’affari con la Società. In conseguenza, l’eventuale violazione delle disposizioni ivi contenute potrà costituire inadempimento delle obbligazioni contrattuali assunte, con ogni conseguenza di legge con riguardo alla risoluzione del contratto o dell’incarico conferito, e al risarcimento dei danni derivati.


Comunicazione e diffusione del Codice Etico di comportamento
INTERFERENTIA srl si impegna favorire e garantire adeguata conoscenza del Codice Etico di comportamento ed a divulgarlo, con tutti i mezzi ritenuti più opportuni.

Affinché chiunque possa uniformare i suoi comportamenti a quelli qui descritti, INTERFERENTIA srl assicura un adeguato programma di formazione e una continua sensibilizzazione dei valori e delle norme etiche contenuti nel Codice Etico di comportamento.


© 2020 interferentia srl – all right reserved – Cod.Fisc. e P.IVA IT14705251008
Powered by
 interferentia TM and interferentia.org